© 2015 - Asolomontegrappa.it
è un progetto a cura di Ipa Diapason

Cultura 2.14

  • In breve

    Costruire una politica culturale condivisa. È la scommessa dell’Intesa programmatica d’Area Pedemontana del Grappa e Asolano, dei 13 Comuni e dei soggetti privati che la compongono, categorie economiche, banche, fondazioni, scuole e associazioni. Insieme, per fare della cultura una leva di sviluppo sociale ed economico in un territorio che conta oltre 60mila abitanti, dove eccellenze come la città di Asolo, l’eredità di Antonio Canova, la palladiana Villa di Maser, convivono con importanti eventi d’arte dal vivo ed un incubatore d’impresa votato all’innovazione. Si chiama Cultura 2.14 il percorso partecipato che mira a definire buone pratiche di collaborazione per arrivare a presentare un piano d’area: un documento condiviso che disegni le politiche culturali con un orizzonte di lungo periodo.

    Innescare un processo di aggregazione per mettere “a sistema” lo straordinario patrimonio culturale e le esperienze già maturate è il primo obiettivo del progetto, che coinvolge direttamente gli attori locali, pubblici e privati, e gli operatori. Lo sguardo è rivolto alla crescita dei flussi turistici e al collegamento con l’impresa creativa, alla messa a punto di un’unica strategia di comunicazione e promozione, fino ad una pianificazione che favorisca l’accesso ai finanziamenti.

    Dopo l’attivazione del primo PAES- Piano d’azione per l’energia sostenibile d’area del Veneto, il piano cultura punta a stimolare forme di sviluppo sostenibile attraverso la possibilità delle arti e della contaminazione delle idee di accompagnare il cambiamento individuale e collettivo.

    Il primo passo è stata la selezione di tre eventi territoriali - il Festival Vacanze dell'Anima, Centorizzonti e il Museo Canova - capaci di rappresentare il valore culturale dell’area e i suoi temi, oltre che di attrarre visitatori e turisti anche promuovendo l’intero patrimonio paesaggistico, artistico e storico.

  • Mappa

  • Partner

    Promotore: Ipa Pedemontana del Grappa e Asolano

    Comuni coinvolti: Asolo, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Crespano del Grappa, Fonte, Maser, Monfumo, Mussolente, Paderno del Grappa, Pederobba, Possagno, San Zenone degli Ezzelini.

  • Il progetto

    Proprio la cultura - accanto all’innovazione d’impresa e al turismo - è una delle tre fondamentali leve individuate dal piano strategico dell’IPA per lo sviluppo del territorio: la sfida che propone il piano è la sempre maggiore integrazione di questa dimensione con il settore produttivo e quello turistico, anche attraverso progetti trasversali capaci di “tenere insieme” questi diversi assi di sviluppo secondo una visione comune.

    All’orizzonte, l’obiettivo - ambizioso, ma alla portata - di costruire un piano culturale d’area: un traguardo che l’IPA Pedemontana del Grappa si propone di raggiungere attraverso un percorso partecipativo, segnato da sperimentazioni progressive, in modo da fare di questo cammino un percorso realmente condiviso che metta a sistema le esperienze già maturate per sperimentare nuove rotte assieme agli attori locali, pubblici e privati, e agli operatori.

    Il piano culturale guarda al riconoscimento degli investimenti culturali come strumento di identità, innovazione sociale e sviluppo economico capaci di fare tesoro del patrimonio culturale, favorire processi di collaborazione interna e riconoscibilità del territorio, garantire una programmazione pluriennale, dando vita a progetti di ampio respiro.

    Il primo passo è stato un progetto pilota che ha coinvolto tre eventi – le mostre del Museo Canova di Possagno, la rassegna Centorizzonti e il Festival Vacanze dell’anima - con la sperimentazione di collaborazioni e modalità di comunicazione congiunte che hanno avuto come esito la costruzione di un'offerta turistica abbinata agli eventi.

    Il passaggio successivo è stato rappresentato dall’open call per effettuare una ricognizione delle iniziative culturali presenti nel territorio e selezionare le proposte che si candidano a diventare parte del nuovo piano cultura. Accanto ai progetti già attivati, anche una “chiamata a raccolta” di idee e proposte per nuovi progetti.

    Le realtà che hanno partecipato all’open call sono state poi invitate - attraverso quattro diversi tavoli di lavoro - a mettere a confronto i loro progetti per valutare forme di collaborazione e sinergia, ma anche per proporre nuove idee.

  • Azioni

    Presentazione pubblica - gennaio 2014

    Nel gennaio 2014, in occasione di un partecipato incontro presso il Museo Canova di Possagno, il progetto cultura viene presentato ai soci e prende avvio.

    Il progetto pilota, eventi di territorio 2014 / 2015

    La prima azione concreta è l’attivazione di un progetto pilota che coinvolge tre eventi nel 2014 e nel 2015: la mostra Le Grazie al Museo Canova di Possagno, assieme a due rassegne “storiche”, già diffuse in diversi comuni: la stagione di teatro, musica e danza Centorizzonti e il Festival Vacanze dell’anima. Il cartellone territoriale, promosso per la prima volta dall’IPA, attiva collaborazioni tra gli eventi, punta ad alimentare la partecipazione di enti pubblici e soggetti privati, sostiene la comunicazione verso cittadini e turisti e punta ad integrare l’offerta culturale con la proposta turistica.

    Open call - settembre / ottobre 2014

    L’IPA propone un’open call per selezionare le proposte che si candidano a diventare parte del nuovo piano cultura. Il bando, che non prevede l’assegnazione di contributi economici, premia in modo particolare i progetti che mostrano la capacità di integrare i diversi aspetti del patrimonio materiale e immateriale – dal paesaggio all’arte fino alle eccellenze dell’artigianato – orientati a fare della cultura una leva di sviluppo e coinvolgere luoghi e temi significativi della vita sociale e produttiva. 26 i progetti arrivati in risposta all’open call, fra cui 18 iniziative già attive e 8 nuove idee.

    I tavoli di lavoro

    Le realtà che hanno partecipato all’open call vengono riunite in quattro diversi tavoli di lavoro tematici: Grande Guerra, Paesaggio e Patrimonio culturale, Sostenibilità, artigianato e produzioni tipiche. L’obiettivo dei diversi tavoli di lavoro è quello di individuare possibili sinergie e forme di collaborazione trasversale fra gli eventi per arrivare alla realizzazione di un calendario territoriale condiviso.

    Offerta integrata cultura e turismo - 2015

    In occasione degli eventi territoriali, l’IPA ha stimolato e collaborato alla realizzazione di una proposta di visita del territorio integrata all’offerta culturale, invitando i visitatori a godere del paesaggio, prima e dopo gli appuntamenti - spettacoli, conferenze, mostre – proponendo una maggiore permanenza tra Pedemontana del Grappa e Asolano, durante la quale abbinare l’evento culturale a visite guidate tematiche collegate al programma degli eventi, favorendo l’ingresso ridotto nei principali musei e un’accoglienza speciale in ristoranti e agriturismi convenzionati.