© 2019 - Asolomontegrappa.it
è un progetto a cura di Ipa Diapason

Istituzionale

Il giorno storico del Monte Grappa

Il giorno storico del Monte Grappa
16.09.2021

Il 15 è probabilmente un numero magico per il nostro territorio. Perché è alle ore 15 del 15 settembre 2021 che è avvenuta la tanto attesa proclamazione del Monte Grappa a Riserva della Biosfera secondo il Programma MAB UNESCO. La grande notizia è stata ufficializzata, in collegamento video in diretta con la sala Hangar della Fornace di Asolo, dal Consiglio internazionale di coordinamento del Programma MAB UNESCO, riunito ad Abuja in Nigeria. Un momento storico preceduto dalla cerimonia di proclamazione convocata nella tarda mattinata nella stessa sala Hangar dall’IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, alla presenza dei sindaci o assessori delegati dei 25 Comuni, dei referenti delle tre Unioni montane e dei rappresentanti delle categorie economiche incluse nel progetto.

Introdotta dai saluti di benvenuto e conclusa dai ringraziamenti della presidente dell’IPA Annalisa Rampin, la cerimonia ha sancito l’unione di intenti e i rinnovati propositi del territorio nel fare fronte comune per portare avanti, a partire da adesso, gli impegni e le azioni conseguenti al prestigioso riconoscimento.

Francesca Bampa, project officer dell’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, ha ripercorso la valenza delle Riserve della Biosfera e le opportunità offerte dalla rete MAB per lo scambio su base scientifica delle buone pratiche di promozione dello sviluppo sostenibile. Federico Caner, assessore regionale al Turismo, all’Agricoltura e ai Fondi UE, ha sottolineato come il riconoscimento sia “una conferma del perfetto equilibrio tra biodiversità e sviluppo del benessere delle comunità” e come il merito di questo risultato sia “frutto del lavoro di squadra e di un territorio unito”. In collegamento video da Roma, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà ha rimarcato, nel portare il saluto del governo, come il significato di pace e di dialogo internazionale, implicito nel riconoscimento MAB UNESCO del Massiccio che fu cent’anni fa un teatro di guerra, sia un messaggio che si rivolge in particolare alle giovani generazioni. Infine Anna Agostini, di Punto 3 Srl, consulente per la candidatura del Monte Grappa a Riserva della Biosfera, ha presentato il percorso svolto nel processo di candidatura e i passi successivi dopo la proclamazione. Proclamazione per la quale, come scritto sopra, si è dovuto attendere il primo pomeriggio.

Un traguardo raggiunto che ora apre l’accesso di una nuova strada e l’inizio di una nuova storia. Dopo la votazione favorevole e l’ufficializzazione del riconoscimento ad opera del board del Programma MAB UNESCO, i rappresentanti delle istituzioni e delle categorie economiche presenti ad Asolo hanno alzato i calici, giustamente e per la prima volta nella nuova Riserva della Biosfera, per brindare al grande obiettivo raggiunto dopo cinque anni di lavoro e di coinvolgimento del territorio. Sarà il primo brindisi che non si scorda mai.

Alessandro Tich